Il Trimarano “Emozioni”

“ La Vela anche per i diversamente abili”

 4trimar

Varo dell’imbarcazione trimarano “Emozioni”

ORTONA – 1 GIUGNO 2014 ore 11.00

Nell’ambito delle iniziative Par – Fas Abruzzo 2007-2013 la sezione di Ortona della Lega Navale Italiana è stato ammessa a contributo da parte della Regione Abruzzo per la realizzazione del progetto “La Vela anche per i diversamente abili” che prevede corsi di addestramento nonchè l’acquisto di attrezzature per la pratica sportiva dei disabili.

Questa iniziativa è unica sul territorio della nostra Regione e consente ai soggetti diversamente abili di imparare ed approfondire la pratica della vela e soprattutto di farlo in modo completamente gratuito.

Il progetto ha previsto l’acquisto di un trimarano a vela denominato “Emozioni” realizzato in vetroresina della lunghezza di circa 4 metri e attrezzato in modo da poter essere condotto da una persona disabile in totale autonomia.

La seduta infatti è centrale e quindi non richiede al timoniere il passaggio da una parte all’altra dell’imbarcazione; quest’ultima è molto agile leggera e totalmente antirovesciamento grazie ai due scafi laterali che contrastano la spinta ribaltante del vento sulle vele.

La velatura è costituita da una randa riducibile e da un fiocco con avvolgi fiocco. Tutte le scotte e le drizze sono rinviate al posto di comando del timoniere disabile.

Il prototipo è stato testato dalla ditta costruttrice in condizioni di vento estreme ed è stata valutata come un’imbarcazione in grado di regalare un’estrema sensazione di sicurezza e tranquillità.

Il piccolo trimarano a vela consente quindi ad un disabile motorio di navigare in perfetta autonomia.

La navigazione in equipaggio misto disabile-normodotato è auspicabile in quanto il timoniere disabile si trova a desiderare un aiuto da parte di un amico normodotato pur non avendone necessità assoluta, potendo condurre la barca in autonomia.

Questo rapporto di collaborazione che non crea disuguaglianze né dipendenze è alla base del progetto che la Lega Navale Italiana di Ortona intende promuovere in termini di integrazione reciproca.

L’obbiettivo è che il soggetto disabile acquisisca sicurezza nelle relazioni con i normodotati e accresca in autostima mentre il volontario, normalmente abile, impara a conoscere le diversità e ad apprezzarle.

Una volta conseguita una sufficiente esperienza ed acquisite le necessarie competenze per la navigazione in autonomia, sarà possibile la partecipazione a prove di regata e navigazione in flotta.

Il trimarano, acquistato grazie ai contributi della Regione Abruzzo e della Lega Navale Italiana, è stato costruito dalla ditta Proteus Yachts con sede a Cavaion Veronese (VR) ed è stato consegnato alla nostra sezione domenica 1 giugno 2014 per il successivo varo presso la sede nautica LNI di Ortona.

Sono state effettuate prove di conduzione da parte di un esperto disabile.

Alla manifestazione hanno partecipato il Sindaco di Ortona, il Consigliere Regionale Camillo D’Alessandro, il Comandante in 2^ della Capitaneria di Porto di Ortona C.F.(CP) Erminio Di Nardo oltre ad altri rappresentanti del Comune di Ortona, delle associazioni ANFFAS di Ortona e Orizzonte di Francavilla e numerosissimi soci.

940 Totali 1 Visite oggi